snoopy-scrittore

Jonathan Franzen e Snoopy: da La cuccia del filosofo

Quella che Schulz riesce a infondere nel singolo lettore, è una specie diversa e certamente inedita di sospensione dell’incredulità. A differenza di quanto accade nella lettura di una poesia, di un poema epico, perfino di un fantasy dove si passa dalla parte del mondo immaginato nella sua interezza, davanti alla striscia nessuno pensa che le…

peanuts_1_big tagliato

il “terzo stile” di Charles Schulz

Il grande musicologo Walter Riezler parlando di Beethoven e del cosiddetto “terzo stile” che contrassegnò l’ultima fase della sua vita, spiegava che in vecchiaia certi artisti (paragonava il Titano di Bonn – che pure morì a 57 anni – a Michelangelo) quasi presagendo che la fine si avvicina, elaborano forme rarefatte, immateriali, come di una sublimità…

snoopy e rastrello

La tenerezza di Snoopy verso una foglia

Quello dei Peanuts è un universo ben compaginato; o melgio, un microcosmo che però vive e respira come un tutto e che grazie alla parola prende forma. A questa impressione di autenticità primordiale, di stupore ancestrale si accompagna l’idea che dotare di parola il mondo moltiplichi l’incanto che ogni cosa emana ma soprattutto ci consente…

peanuts e nuvole

Peanuts e nuvole

Le nuvole ce le hanno già, per così dire, sopra la loro testa. I peanuts pensano e parlano grazie alle nuvolette che contengono e trasportano le loro parole e le loro emozioni. Ma c’è una striscia in cui le nuvole sono anche molto di più. Una strscia in cui Schulz ci consegna da par suo…

La_cuccia_del_filosofo_Cop_Print.pdf

Felicità è un cucciolo caldo

    Tutto nasce da una riunione familiare nella casa degli Schulz in California nell’estate del 1959. I coniugi hanno ricevuto la visita della cugina di Sparky assieme a suo marito e alle due figlie. Una sera il gruppo si ritrova in cucina a chiacchierare in un clima che sembra molto simile a quello immortalato…