La tenerezza di Snoopy verso una foglia

snoopy e rastrelloQuello dei Peanuts è un universo ben compaginato; o melgio, un microcosmo che però vive e respira come un tutto e che grazie alla parola prende forma.

A questa impressione di autenticità primordiale, di stupore ancestrale si accompagna l’idea che dotare di parola il mondo moltiplichi l’incanto che ogni cosa emana ma soprattutto ci consente di sviluppare uno sguardo di maggiore empatia, di solidarietà più profonda con ciò che ci circonda e che sentiamo come in una sorta di fratellanza francescana .  Il laudato sì del cantico del poverello di Assisi è la parola che uno sguardo santo rivolge al mondo che a lui risponde con le meraviglie delle sue creature.

Snoopy, il nostro filosofo, è ancora una volta nella striscia colui che rappresenta la sintesi perfetta di questa idea proprio perché capace di interloquire praticamente con ogni cosa capiti nel suo raggio d’azione. Ed è notevole il fatto che proprio lui, talvolta pigro e indolente sia capace spesso di esprimere un sentimento di sobria tenerezza, una vera e propria lode di ciò che vive in un desiderio di preservarlo da ogni pericolo come manifesta al meglio questa che è sicuramente  una delle strisce più toccanti mai disegnate da Schulz: qui il brachetto, in versione autunnale, si impietosisce per la sorte di una foglia, che, avendo effettivamente ascoltato i suoi pensieri (!) fa tesoro del suo consiglio per la sopravvivenza.

Advertisements

3 pensieri su “La tenerezza di Snoopy verso una foglia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...