Snoopy tra Spongebob e Sartre

C’è un riuscitissimo episodio del cartone animato Spongebob – la spugna che vive con i suoi amici sul fondo dell’atollo di Bikini inventata dal genio di Stephen Hillenburg– in cui biscotti3il protagonista e il suo amico Patrick inscenano mille avventure all’interno di una cosiddetta “scatola dell’immaginazione”. La loro sfrenatissima gioia nell’adoperarla suscita l’invidia del polipo Squiddy che di notte la ruba per infilarsi di nascosto al suo interno. Grande però è la delusione del ladro nel constatare che nella scatola non c’è in realtà nulla e che le mille avventure con tanto di sonoro ideate dai due amici sono totalmente inventate, completamente frutto dell’immaginazione tanto più sbrigliata e creativa quanto più esile se non assente è il filo che la lega ad un qualcosa di reale.

Come nelle epopee di Snoopy è la fantasia la protagonista assoluta dell’invenzione e se magari ne volessimo misurare l’efficacia e la credibilità dovremmo realmente compiere un’operazione di sottrazione dal mondo reale. Quanto più la cosa manca tanto più stimolante è quell’assenza, qualcosa di simile a una celebre e forse un po’ riduttiva definizione di immaginazione di Jean Paul Sartre quando affermava che per immaginare l’unicorno dobbiamo sottintendere un mondo in cui l’unicorno non c’è e quindi per immaginare la coscienza deve necessariamente allontanarsi dalla realtà, costruendo qualcosa che deve non esistere.

Non possiamo sapere se il nostro filosofo sulla cuccia sarebbe d’accordo con l’esistenzialismo di Sartre, quello che è certo che a lui non interesserebbe troppo appurare se ciò che immagina sia lontano, separato o in qualche modo legato alla realtà, perché se la realtà è un biscotto allora con quel biscotto posso immaginare tutto, ma senza dubbio è cosa buona, quando c’è, anche semplicemente mangiarlo e poi continuare a sognare. (Continua in La cuccia del filosofo)

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...