Il confine europeo oggi come Berlino Est ieri. La tenerezza che salva

slovenia-austria-siria-migranti-20151030094115soldato bambinoGli occhi chiari e spauriti del soldato del Muro quel giorno di agosto 1961, la schiena china, le braccia protese del poliziotto di confine oggi. Lo stesso timore di contravvenire agli ordini, lo stesso gesto come di Antigone, quando una legge umana più profonda supera ogni altro diktat. Il soldato tedesco pagò con la prigionia la sua umanità, oggi forse le cose non andranno nelle stesso modo per la guardia austriaca, almeno lo speriamo.

Resta un momento di tenerezza, una scheggia qualunque nella foresta di dolore, disperazione, confusione politica, indecisione, avventatezze da un lato ed egoismi di parte dall’altro. Eppure per una volta la società dell’immagine, ridotte spesso a simulacri che evitano a bella posta la riflessione puntando tutto sull’emozione sciacquacoscienze, questa società di flusso di volti cose storie ci consegna qualcosa che rimane perché testimonia di un’umanità che sottotraccia permane e ogni tanto alza la testa

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...