Giuseppe Patota: Ecco la Grande Bellezza dell’Italiano

La grande bellezza PatotaDante, Petrarca, Boccaccio. Le tre corone, croce e delizia di generazioni di studenti, monumenti nazionali amati ma testi impervi sui quali cimentarsi tra note filologiche, interpretazioni, simbologie. Padri della nostra lingua, il primo in particolare. Insomma il fondamento della letteratura italiana nei confronti del quale chiunque metta il dito su una tastiera o impugni (ancora) una penna contrae un debito anche inconsapevole di infinita e incalcolabile riconoscenza. E’ possibile ancora oggi tornare a studiare questi giganti con la convinzione che l’approccio sia certamente non agevole ma quantomeno stimolante e attraente. E’ questa la scommessa di Giuseppe Patota, docente all’Università di Arezzo, linguista, autore assieme a Valeria della Valle di fortunatissimi libri sul buon uso della nostra lingua. In questi giorni Patota ha dato alle stampe un libro che già dal titolo ci indirizza senza infingimenti verso la gloria indiscutibile del lascito letterario delle tre corone: La Grande bellezza dell’Italiano. E in questa nostra intervista ci spiega come farlo anche noi

 

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...