Il piacere? E’ mistica divina….

hp_39di Paolo Pegoraro

Il piacere è un’invenzione Sua, non nostra. I piaceri li ha inventati Lui. Finora tutte le nostre ricerche non ci hanno reso capaci di produrne neppure uno». Parola di diavolo. Così si esprime infatti “sua potente Abissale Sublimità il Sottosegretario Berlicche” mettendo in guardia un giovane demone, il nipote Malacoda: attenzione, perché il piacere rischia di portare le persone a Dio!

Un’osservazione che è una vera leva di Archimede rispetto al pensiero corrente, che associa naturalmente le parole “piacere” e “proibito”. Ma forse le cose non stanno proprio così. A indagare questo nodo sarà dedicata una serata presso la Pontificia Università Gregoriana, il prossimo mercoledì 3 dicembre alle ore 18:00, intitolata “Il piacere l’ha inventato Dio. Per una mistica della concretezza”. Ne discuteranno Andrea Monda e Paolo Pegoraro dell’associazione Bombacarta attraverso un serrato confronto con le opere di due scrittori inglesi legati anch’essi da un rapporto nonno-nipote: Clive Staples Lewis e Gilbert Keith Chesterton, le cui opere condussero il giovane Lewis ad abbandonare l’ateismo.

L’incontro s’inserisce nel ciclo di lezioni pubbliche “La grazia di vivere. Cercare e trovare Dio in tutte le cose” organizzato dal Centro Fede e Cultura Alberto Hurtado attivo da quattro anni presso la Gregoriana. L’ingresso è gratuito e aperto a tutti. Per maggiori informazioni: www.unigre.it/CFC

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...