Certamente anche Leopardi sarebbe d’accordo

antonelli leopardiUna volta Francesco Piccolo, oggi fresco di premio Strega, dichiarò, tra quelli che dicono un attimino e quelli che li criticano io decisamente sto con i primi. Quello che però probabilmente Piccolo non sapeva è che queste forme, oggi aberranti soprattutto per l’abuso da talk show che se ne fa, hanno dei precedenti illustri. Così come, allo stesso modo tante forme più letterarie sopravvissute fino ai secoli scorsi sono state soppiantate dall’uso popolare.

Questo ragionamento è uno dei fili rossi che percorrono “Comunque anche Leopardi diceva le parolacce” ultima fatica di Giuseppe Antonelli, docente di Linguistica Italiana a Cassino e conduttore di una trasmissione radiofonica molto seguita su Raitre.

Senza ovviamente scadere nel revisionismo linguistico Antonelli dimostra l’importanza di un approccio più relativista alle questioni linguistiche, lasciandosi interrogare dall’uso odierno, in cerca di un’autorevolezza che oggi, nell’universo frenetico e sgangherato della comunicazione è difficile trovare. Resta però, su tutto, l’amore e l’interesse autentico per una lingua viva, da trattare appunto come cosa organica, senza calarvi sopra rigidità normative oramai desuete: e forse è questo il compito del linguista per un’autentica divulgazione: non scandalizzarsi mai ma accompagnare criticamente processi forse ineluttabili, provando anche, per spiegare ad esempio la permanenza del congiuntivo, a partire anche da Fantozzi.

Come tra l’altro Antonelli spiega benissimo in questa intervista rilasciata a La Compagnia del Libro

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...