Cento anni con Mario Luzi

Mario Luzi libroDi Mario Luzi ricordo, al di là del portentoso lascito poetico, la gentilezza d”animo, la cordialità fresca, umile e mai di prammatica, lo sguardo che pare fuggire l’istante e invece scruta il tuo volto perché sta inseguendo altro, un dialogo più profondo, quasi non verbale, così come la sua mente che ascoltava e ponderava le parole senza far sfuggire nulla, anche se la vecchiaia ne appannava i riflessi arrotondandoli in un’amabile inerzia. Lo intervistai nel 1994 nella sua casa di Firenze, in tarda mattinata, una lunga conversazione sulla poesia, la fede, l’impegno dell’artista nella vita pubblica, la dedizione assoluta alla parola, in un lavoro di lima della sua presa sulle cose per renderle smaglianti, vitali, portatrici di senso.

Mi è tornata in mente oggi quell’intervista, nel giorno del centenario della sua nascita assieme all’ultimo libro pubblicato da Garzanti nel 2009. Luzi fino al termine della sua vita accumulò pagine e pagine con energia e luminosità da vendere. E questa ultima raccolta, dal titolo significativo Lasciami, non trattenermi. Poesie ultime offre ai lettori i suoi estremi ed inediti versi e monologhi, frammentati come testimonianza delle confessioni di un Io costantemente teso alla creazione, senza posa. Il pendolo della scrittura luziana, è stato detto, oscilla sempre tra il concreto ed il fisico, la vita e la morte, il dolore ed il male. E sembra, almeno per questa volta che tocchi alla preghiera dare il sollievo. Affinché la fragilità del vivere sia meno infelice e in qualche modo benedetta dalla speranza

Mario Luzi
Lasciami, non trattenermi
Garzanti, 2009 Euro

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...