Il Calvino da vicino

premioitalocalvinoOre 15. 30 Mancano circa due ore all’inizio della cerimonia di premiazione della 27° edizione del premio Calvino, il riconoscimento che va ai migliori autori esordienti. Un premio non solo trasparente e prestigioso ma che è anche di solito un ottimo trampolino di lancio verso la pubblicazione, a giudicare anche dal buon numero di editor che ha sempre affollato e affollerà anche per questa edizione il Circolo dei Lettori nei pressi di Via Po a Torino.

Si scaldano dunque i motori

Ore 15.45 Ricordiamo intanto i nomi dei finalisti  Gianni AgostinelliPier Franco BrandimarteFrancesco Paolo Maria Di Salvia,Simone GiorgiFabio GrecoMaurizio Maggi,Elisabetta PieriniFrancesca PilatoCarmela Scotti. La giuria è invece composta da Antonia Arslan, Concita De Gregorio, Barbara Lanati, Paolo di Paolo, Tommaso Pincio

Ore 16. 45 Arrivano gli esordienti. Un particolare della sala. A destra prenderà posto la giuria

Ore 17.00 la foto di rito per i nove della Compagnia  BoVESwxCQAALyRY

Ore 17. 30 . La giuria è schierata. Inizia ufficialmente la cerimonia. Parla Anna Chiaroni . “Quest’anno sono arrivati 787 manoscritti”

 

ore 17.45 Parla il presidente Enrico Castelnuovo. “Il nostro è un premio trasparente. Gli editori non intervengono ma rimangono ad aspettarne gli esiti. Conventicole qui non ce ne sono e la giuria cambia costantemente”

Chiarloni. “il 60 % dei partecipanti sono uomini. L’età media si avvicina ai 45 anni. Il Nord dà il 46% il Centro il 33% il Sud il 21%

Ore 18.00  Mario Marchetti. Dei 9 finalisti 4 sono del Centro 3 del Sud due del Nord, in particolare torinesi. Il Sud ogni volta ci meraviglia per la capacità di produrre narratori e storie, tradizionali ma anche attuali. Il Sud è una macchina narrativa in un certo senso

Ore 18.10  Primo autore di cui si legge un testo è Gianni Agostinelli “Perché non sono un sasso”

Secondo autore Fabio Greco. Impasto di dialetto salentino e italiano letterario nel suo ” Genti a cartapesta “

Ore 18.15 Terzo autore letto Maurizio Maggi “L’avamposto”.Testo ibrido impostato sugli schermi della detective story ambientato in Afghanistan. L’intento dell’autore però è quello di darci un’altra immagine di quel Paese. non solo luogo di guerra, oppio e talebani

 Ore 18.35 Notte di Elisabetta Pierini  è il quarto testo letto. Romanzo di grande intensità spirituale.

Concepito come una partitura musicale è il quintolibro: Il colore turchino di Francesca Pilato 

Sesto tiolo L’imperfetta. Una Sicilia  atemporale per Carmela Scotti  Sesto libro

Ore 18.50 Intervine Tommaso Pincio. In controtendenza rispetto allo stato del Paese e della sua editoria, la narrativa italiana è tra le più vivaci al mondo

Ore 18.55 Brandimarte, Giorgi, Di Salvia sono i primi 3 classificati.Per primo viene letto la Circostanza di Di Salvia, ambizioso romanzo storico satirico in cui c’è perfino un Togliatti che legge Topolino

Si legge da L’ultima famiglia felice di Simone Giorgi autore televisivo che mette al centro una profonda drammaturgia familiare

Ore 19.10 Infine L’Amalassunta di Pier Franco Brandimarte  che è assieme narrazione, biografia e critica d’arte. E’ il vincitore del Calvino

La foto del vincitore Brandimarte e i due “menzionati” Di Salvia e Giorgi

10369724_379493502193116_4942651065897856956_n

 

Annunci

Un pensiero su “Il Calvino da vicino

  1. Pingback: Dal manoscritto al libro | Inchiostro Indelebile

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...