Favetto: le parole e la Parola

favetto3Quante volte abbiamo, ascoltato soprattutto negli ultimi ann,i le lamentazioni sulle sorti della letteratura nostrana, sul fatto che tanti pure ottimi scrittori difettino di intensità, e in genere di quelle qualità, magari anche extraletterarie, che afferrano il lettore nel profondo andando a pescare nel fitto dei suoi dolori, delle gioie, dei turbamenti più autentici e non camuffabili. Quando questo invece accade, ed è raro, ma ancora accade, è perché l’autore non si limita a dare del tu ai suoi personaggi ma li scaraventa in un panorama, in un contesto in cui giocano a carte scoperte la loro umanità, ciò che più hanno di prezioso, un’autenticità di atteggiamento, parole, sentimenti. In sostanza opere in cui è la vita a fare la differenza, di modo che quel grumo di finzione sia una porta diretta che dà sul nostro intimo, con la sola mediazione dell parola. La parola giusta.

Ed è quello che è riuscito a fare, sulla distanza di un racconto breve ma di intensità quasi soffocante, Gianluca Favetto in questo “Un ‘estrema solitudine”, nell’ambito del progetto portato avanti con coraggio e passione dall’editrice Effatà di affidare a scrittori contemporanei la stesura di storie che si confrontino col modello biblico, in estrema libertà, tanto che questa storia di Favetto rilegge la creazione avendo in comune col dato biblico  la forza dell’umano, della sua carne, di fiato, alito e saliva. Anche se il racconto parla di tutt’altro, è come se dall Genesi riprendesse l’intuizione orioginaria di una estrema, fortissima e quindi mistica carnalità. Ecco come in questa nostra intervista Gianluca Favetto parla della parola passando poi a soffermarsi sulla persona e sul vero bene in vista.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...