Michela Monferrini: “Chiamami anche se è notte”

cover_MONFERRINIUn libro dentro al quale si legge anzitutto un desiderio acuto, una fame di senso, la voglia di voler cementare gli affetti, di sottrarli alla spirale del tempo che tutto sembra azzerare. Così ne nasce una storia divisa in tre parti: la nascita di un bambina, l’età preadolescenziale, la giovinezza; sormontate, queste tre fasi, dai vari accadimenti dell’esistenza, dall’interazione con genitori, nonni, animali, con la cronaca che accompagna e scontorna le vite dei singoli. Da un trapianto di cuore alla formazione della Roma.

Michela Monferrini, scrittrice giovanissima, ha dato corpo a un tentativo di rivendicare alla vita una pretesa forte, individuando una specie di staffetta di esistenze che si opponga al verbo finire, perché quando una cosa declina un’altra prende forma, una vita fluisce nell’altra, anche se non basta a saziare il desiderio di totalità che è radicato nell’essere umano e che è perfettamente rappresentato da scelte lessicali forti, di grande presa e di profondo spessore. E’ questo il nocciolo duro di Chiamami anche se è notte, il suo primo romanzo, già finalista al Calvino, in cui Michela dà prova di un grande talento, di uno stile estremamente personale e consapevole, cui si perdona anche quell’eccessivo strizzar l’occhio a un parlato che si traduce in (forse) troppe costruzioni paratattiche che molto attutiscono  il piglio della scrittura.

In questa intervista dello spazio libri di Tv2000 Michela Monferrini racconta la sua “creatura”.

Michela Monferrini
Chiamami anche se è notte
Mondadori Strade Blu
pagg. 113 Euro 16.50

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...