Dall’Italiano popolare all’Italiano populista?

9137432-gente-che-parlaLa provocazione del linguista Giuseppe Antonelli, può sicuramente valere come segnale di pericolo, non una denuncia vaga, utile a far titolo, ma un’avvertenza motivata e condivisibile su quanto sta accadendo su una scena pubblica dove la competenza linguistica è considerata alla stregua di un fardello inutile, quasi un lusso che solo una ridotta minoranza dei cittadini può permettersi.

E invece, hanno spiegato tutti gli intervenuti alla tavola rotonda del Convegno su Lingua e Potere – promosso da CNR e Accademia della Crusca – si tratta di ribadire un concetto basilare per una sana vita pubblica perché la lingua è l’elemento fondamentale per accedere ai propri diritti di cittadinanza e una cittadinanza “vissuta senza dominio minimo degli elementi linguistici è una cittadinanza incompleta, limitata”, ha osservato Antonelli.

Purtroppo  a partire dlla politica, ma anche nei media, nel mondo dell’informazione si assiste esattamente ad un processo inverso. Non c’è alcuna cura di alzare l’asticella, anzi, si tende “ad abbassare il livello di tutto ciò che circonda l’italiano medio, in base a quello che viene definito il meccanismo del ricalco, vale a dire ‘io faccio in modo di sembrare uguale a te affinché possa piacerti'”. Questo paradigma del rispecchiamento sottintende così, conclude il linguista, un “circolo vizioso di corsa al ribasso” per cui proprio i politici non sono un modello cui ispirarsi ma “diventano volontariamente la macchietta dell’italiano medio”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...