Cosa si legge nella Piazzetta di Inoltre durante il week end

leggereGran fermento e grande eterogeneità di contributi, gusti e opinioni nella Piazzetta di inoltre in questo fine settimana. Iniziamo dal freschissimo Nobel di Alice Munro, della quale Floriana Simone sta leggendo “Danza delle ombre felici” – la prima raccolta di racconti uscita nel 1968 – e Maria Grazia Nazzaro “Il sogno di mia madre”.

Anna Manzo, invece, si dedica all’Italia passando, con ardita capriola, da Chiara Gamberale “Le luci nelle case degli altri” alla “Storia di Irene” di Erri de Luca. Elena Tamborrino, momentaneamente in Polonia non perde il gusto della lettura e affronta “Con la morte nel cuore” di Gianni Biondillo, uno dei romanzi della serie dell’ispettore Ferraro a Quarto Oggiaro, di cui apprezza il “carattere dei personaggi”. Sempre di gusto giallo è la scelta di Livia Frigiotti che si dedica al commissario Ricciardi, il brillante ed empatico ispettore creato da Maurizio de Giovanni, impegnato per l’occasione in un caso degli anni 30 narrato in “Per mano mia”. Una passione letteraria, questa, che condivide con Vincenzo Scossa, alle prese al momento con “Il giorno dei morti”, dello stesso autore napoletano. Una “bellissima lettura” la definisce giustamente.  Francesca Giannetto desidera invece una “boccata di sana leggerezza” e per questo sceglie “Adelante” di Silvia Noli in uscita in questi giorni.

E poi ci sono anche “consigli d’autore”. L’ottimo Franz Krauspenhaar sta rileggendo un gioiello di un grandissimo del Novecento come Friedrich Duerrenmatt: “Il giudice e il suo boia”, Luisa Mattia, scrittrice e autrice televisiva tra le più note ci parla invece di “Odessa star” di Hermann Koch, che definisce “cinico, spietato, e scritto magistralmente”. Altro autore “per ragazzi” e altro libro consigliato: Nicola Brunialti caldeggia “New York” di Edward Rutherford – la storia romanzata della Grande Mela dal 1664 ad oggi. “Bellissimo”. E se lo dice lui c’è da fidarsi.

Sul classico viriamo invece con Valeria Canepina e la sua “ennesima” rilettura di “Ragione e sentimento” di Jane Austen. Paolo Pegoraro ci porta in Giappone con “Il samurai” di Shushaku Endo, utile, dice, per capire meglio il Paese del Sol Levante

Tra saggistica ed attualità si muovono rispettivamente Barby Tironi “sto leggendo  – spiega –”Aggiungere vita ai giorni’ di Rita Levi Montalcini. Voglio capire qual’è il segreto che ha reso così grandi le vite di persone simili a lei
” e Sara Bauducco che ha appena terminato “Il Paese del Male”, il racconto della prigionia in Siria di Domenico Quirico e Pierre Piccin Da Prata, un libro, dice, che suscita “compassione e indignazione”

Mirco Maselli invece si gusta le illustrazioni di Quentin Blake su un altro classico come “Christmas Carol” di Dickens, mentre Susanna Conti si dà a Machiavelli riletto da Sofri.

Più abbondante nei commenti Paola Segurini che sta leggendo “Nato in Sicilia” di Enzo Russo. “Un romanzo che scorre, – nota – libero dalle complicazioni linguistiche o da quella prosa intensa e fin troppo avvolgente di tanti scrittori dell’isola

E ci sono ancora amici che stanno affrontando altri testi di cui magari daranno conto nel prossimo fine settimana…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...