Una lumaca protagonista del nuovo romanzo di Luis Sepulveda

storia-lumaca-lenta-sepulvedaIn un prato vicino a casa tua o casa mia viveva una colonia di lumache sicurissime di trovarsi nel posto migliore del mondo. Nessuna di loro si era mai spinta fino al limitare del prato, né tanto meno fino alla strada asfaltata che iniziava là dove crescevano gli ultimi fili d’erba. E siccome non avevano viaggiato non potevano fare confronti, quindi ignoravano che per gli scoiattoli il posto migliore era sulla cima dei faggi, o che per le api non c’era posto più piacevole delle arnie di legno disposte in fila dall’altra parte del prato. Non potevano fare confronti ma non importava, perché per loro quel prato, dove grazie alla pioggia crescevano in abbondanza le piante di dente di leone, era il posto migliore per vivere.

Sono le primissime righe del nuovo romanzo di Luis Sepulveda  Storia di una lumaca che scoprì l’importanza della lentezza. Così lo scrittore cileno spiega ai microfoni di Tv2000 come è nata l’idea dell’opera

Questo il raconto dell’autore, ma già dall’incipit l’atmosfera è chiara e totalmente nel solco della classica fiaba di animali. C’è una comunità chiusa placidamente nei propri spazi, il profumo e la suggestione del mondo lontano, la sensazione che presto questo universo scoprirà  l’altro e ne succederanno delle belle, sempre nel segno della metafora di una condizione assimilabile a quella umana, simboleggiata dal richiamo volutamente e giocosamente equivoco alla distanza della casad all’autore o dal lettore. Il titolo, con l’allusione al valore di una lentezza comunque da scoprire, la dice lunga su quanto possa essere attuale il tema a confronto con le congestioni e lo stess del nostro quotidiano.

Luis Sepulveda
Storia di una lumaca che scoprì
l’importanza della lentezza
Guanda

Pagg. 94 Euro 12

Advertisements

3 pensieri su “Una lumaca protagonista del nuovo romanzo di Luis Sepulveda

  1. Pingback: In arrivo un nuovo, “lento” Sepulveda «

  2. Pingback: In arrivo un nuovo, “lento” Sepulveda « In-Folio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...