Fu’ad e Jamila, una storia di migranti raccontata da Cosetta Zanotti

fu'ad e JamilaDue migranti e un barcone. L’immensità colma di incertezze di un viaggio obbligato e una vita nel grembo di lei. Tante speranze, tra terrori e desideri. Un tema che è divenuto purtroppo abituale per la cronaca ma che funge da spunto narrativo per la penna garbata, amorevole ma lucidissima di Cosetta Zanotti, una delle narratrici italiane che meglio sa coniugare le urgenze del suo tempo con una vena poetica asciutta ma dolcissima.

E questo nuovo testo, Fu’ad e Jamila, pubblicato da Lapis e promosso dalla Caritas Italiana è un perfetto esempio della sua scrittura. Illustrato da Desideria Guicciardini si rivolge a un pubblico che va approssimativamente dai 6 ai 13 anni ma non può lasciare indifferenti gli adulti e non soltanto per l’attualità del tema.

Qui di seguito il booktrailer, magistralmente realizzato da Vinz Beschi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...