La tragedia del Vajont raccontata ai bambini

Raccontare una tragedia con la delicatezza di saper rivolgersi ai più piccoli

Inchiostro Indelebile

Un rombo, poi il vento freddo e una gigantesca onda di fango ricopre e distrugge interi paesi uccidendo quasi 2.000 persone: è ciò che è successo cinquant’anni fa in provincia di Pordenone. Proprio nell’anniversario del “disastro del Vajont” mi è capitato tra le mani un libro che racconta la tragedia ai bambini, I palloncini del Vajont. Storia di una diga cattiva, curato dalla giornalista Lucia Vastano ed edito da Sinbad Press in collaborazione con i Comuni di Longarone, Erto e Casso, Castellavazzo. La voce narrante è quella di un nonno, che risponde alle domande dei nipotini: “Vi insegnerò tante cose, sugli uomini e sui bambini”. Una scelta che evidenzia il valore comunicativo del libro e la comprensione di fatti e stati d’animo.

palloncini del vajont

L’uomo inizia ricordando la propria infanzia, quando passava l’estate alla casera con fratelli e sorelle: “Allora non c’erano le merendine. Eravamo tutti più poveri (…) per…

View original post 494 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...