Germania: se un gioco a premi diventa un ‘caso’ accademico

chi vuol essere milionariodi Elisa Cutullè

Reality show e giochi a premi,  programmi televisivi di punta degli ultimi anni che, soprattutto in certi ambiti accademici, vengono snobbati perché ritenuti pseudo popolari e offensivi dell’intelligenza umana. Eppure in Germania, in queste ultime settimane, il quiz televisivo “Wer wird Millionaer” (versione tedesca di “Chi vuol essere milionario”) è diventato argomento di discussione addirittura negli ambienti universitari. A cosa si deve tale onore? All’apparente inesattezza nella formulazione di una domanda che ha portato il concorrente a perdere il quiz e a mettersi  in tasca solo 500 euro rispetto ai 125.000 dell’intera posta in palio.
Ma cosa è successo? Il concorrente, auto-proclamatosi  “Mentalista”, era giunto alla domanda da 125.000 euro a cui, causa mancanza di specifica formazione culturale, non sapeva rispondere. Nello specifico si trattava di “cosa fa una persona quando si reca in tribuna”, con il suggerimento di prendere in considerazione l’origine della parola. Un italiano non avrebbe esitato a scegliere la risposta “Il luogo in cui si parla di giustizia” riferendosi anche all’uso del tribunale. Questa risposta era stata anche data dal joker telefonico, il maestro di storia del concorrente e che ha il compito di aiutarlo secondo le regole del gioco. Il concorrente però non lo ha seguito  preferendo  il joker del pubblico. Una studentessa in giurisprudenza, con estrema veemenza, ha sconsigliato al concorrente la risposta del maestro affermando che i tribuni erano esattori delle tasse e che si recavano sulla tribuna quando volevano dare un’elemosina ai popolani. Ciosì il concorrenjte, seguendo questo suggerimento ha perso.
Immediatamente si sono levate voci dal mondo accademico: la tesi era che il concorrente avrebbe dovuto avere una nuova possibilità, perché la domanda non era formulata correttamente, ovvero nessuna delle risposte era corretta e precisa al 100%. Sì, un’inesattezza da parte del redattore c’è stata (chissà cosa gli sarà stato detto), ma una nuova possibilità al concorrente non sarà sicuramente accordata: del resto è stato lui a preferire la risposta del joker del pubblico a quella del maestro di storia, o no?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...