Chi ha fatto le scarpe agli astronauti?

Gli stivali di Armstrong (per concessione della Nasa)

Gli stivali di Armstrong (per gentile concessione della Nasa)

di Andrea Valente

Quando, il 21 luglio del 1969, l’astronauta Neil Armstrong per primo pose piede e passeggiò sulla Luna, esclamò alla radio gracchiante una frase che rimase nella storia delle frasi più belle, un po’ come “essere o non essere“ oppure “penso, dunque sono“, o anche “ciao mamma“. Disse esattamente così: “Questo è un piccolo passo per un uomo, ma un grande balzo per l’umanità“.

Un po’ come gli atleti che vincono la gara di salto in lungo alle Olimpiadi! Certamente da lassù non poteva prevedere che le sue parole, la Luna e le Olimpiadi si sarebbero intrecciate e realizzate concretamente: le moderne scarpe sportive, infatti, utilizzano la stessa tecnologia degli stivali lunari.

Gli stivali delle tute spaziali progettate per le missioni Apollo, proprio quelle del progetto Luna, avevano una molla che attutiva i passi degli astronauti e favorivano la ventilazione. Quest’idea geniale non ci ha messo molto ad arrivare sulla Terra, dove le aziende produttrici di scarpe sportive hanno preso in prestito la brillante intuizione per realizzare calzature che riducano l’impatto sui piedi e sulle gambe. Per esempio, è stata brevettata una soletta in poliuretano espanso per distribuire la forza che agisce sui piedi quando si cammina o si corre. Oppure sono stati introdotti piccoli ammortizzatori a molla nelle suole delle scarpe sportive. E la ventilazione? Vogliamo parlare della ventilazione? Quando si parla di piedi, quella sì che è un’idea galattica!

__________

Martino non sa se e quando riuscirà ad andare nello spazio ma, per non farsi trovare impreparato, ha sempre pronto un valigino con lo spazzolino da denti, un paio di mutande di ricambio, un libro, un blocchetto per gli appunti e una macchina fotografica.

Anzi, di valigini ne ha pronti due diversi: uno che contiene anche le scarpe nuove, per andare su Venere o Marte che, come la Terra, hanno il suolo roccioso; l’altro senza scarpe, per viaggiare su Giove o Saturno, che sono fatti di gas e sono… senza pavimento!

__________

Nel 1960, l’atleta etiope Abebe Bikila vinse la maratona alle Olimpiadi di Roma correndo scalzo! È anche vero che nel 1960 ancora nessun astronauta aveva volato nello spazio, altrimenti con delle tecnologiche scarpe da corsa forse lui sarebbe arrivato fin sulla Luna!

Domanda intergalattica:

Che numero di scarpe portava Neil Armstrong, primo uomo a mettere piede sulla Luna?

Advertisements

Un pensiero su “Chi ha fatto le scarpe agli astronauti?

  1. Bellissimo!!! Quando corro ora saprò chi ringraziare silenziosamente. Probabilmente mi troverò a guardare in alto in cerca della luna…speriamo di non inciampare!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...